afte varese

Bolle sulle gengive: afte nei bambini

L'afte si manifesta con delle bolle sulle gengive che possono risultare particolarmente fastidiose.

Contrariamente a quanto si possa pensare non è contagiosa e oggi scopriremo assieme le origini di questa patologia, come alleviare il dolore e cosa possono mangiare i bambini.

Cos'è l'afte

Lesioni della mucosa che colpiscono il cavo orale e in particolar modo le gengive, le bolle possono manifestarsi singolarmente oppure su tutta la cavità della bocca.

L'afte è causata da un virus della famiglia Herpes, presente naturalmente nel nostro organismo in stato di letargo, che si riattiva in particolari situazioni di indebolimento del sistema immunitario, come ad esempio stanchezza o malattia.

A determinare queste lesioni può essere ad esempio l'uso troppo energico dello spazzolino oppure lo sfregamento sulle gengive di cibo come ad esempio la crosta di pane.

Come risolvere il problema

Generalmente se si tratta di poche bolle sulle gengive il problema si risolve nel giro di 5-10 giorni. Se si tratta di afte diffusa, invece, il problema può persistere anche due settimane, risultando particolarmente dolorosa e fastidiosa per 5 - 7 giorni.

Purtroppo, soprattutto nella fase più acuta, non è possibile alleviare completamente il fastidio ed il dolore.

Tra i rimedi naturali più diffusi e utilizzati vi è quello della bustina di tè o bicarbonato in polvere che viene messo direttamente a contatto con le bolle.

Allo stesso tempo si consiglia di aiutare a rinforzare il sistema immunitario in modo tale da prevenire la comparsa di afte. In tal senso si rivela particolarmente utile l'apporto di vitamine, ma anche zinco e l'uso di probiotici.

Cosa dare da mangiare al bambino

Quando il bambino ha l'afte molto difficilmente avrà voglia di mangiare, in quanto avverte una sensazione di bruciore.

Proprio per questo motivo è opportuno preferire alimenti freschi come ad esempio latte, gelato, yogurt.

Da evitare invece gli alimenti salati o aspri che finiscono per aumentare il fastidio e il dolore, così come bisogna prestare attenzione alla temperatura del cibo deve essere preferibilmente fresca e non calda.

A questo punto abbiamo chiarito che la presenza di bolle sulle gengive nei bambini può essere dovuta all'afte.

Fortunatamente non si tratta di una condizione allarmante e il problema si dovrebbe risolvere nel giro di pochi giorni.

In caso di dubbi, però, è opportuno chiedere il parere del dentista che sarà in grado di fornire i consigli giusti per riuscire a risolvere al meglio la situazione.

Studio Dentistico Varese - Dr. Cappelletti, Dr. Borracci

Via Salvo D'Acquisto 3, 21100 - Varese (VA)
Piazza San Giovanni XXIII 8, 21048 - Solbiate Arno (VA)
P.IVA: 00818170128
Declino responsabilità
Privacy Policy
Cookie Policy


Dentista Busto Arsizio
Dentista Gallarate
Dentista Saronno
Dentista Cassano Magnago

Dr. Ernesto Cappelletti

Iscritto all'Albo Professionale dei Medici Chirurghi della Provincia di Varese al n° 04383 dal 23/01/1980 - Iscritto all'Albo degli Odontoiatri al n° 00193 dal 17/05/90

Dr. Riccardo Borracci

Iscritto all'Albo Professionale dei Medici Chirurghi della Provincia di Varese al n° 04382 dal 23/01/1980 Iscritto all'Albo degli Odontoiatri al n° 00192 dal 17/05/90

Orario di apertura

Studio Varese

  • Lunedì e Mercoledì: 9.30-12.00/14.00-20.00
  • Martedì e Venerdì: 8.30-17.00 (orario continuato)
  • Giovedì: 14.00-20.00

Studio Solbiate Arno

  • Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì: 9.30-12.00/14.00-20.00
  • Venerdì: 9.00-20.00 (orario continuato)
  • Sabato: 9.00-13.00
© 2018. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.